Vitamina E o tocoferolo

Tocoferolo significa “utile per la gravidanza”

Identificata nel 1922 e denominata fattore X liposolubile perché in grado di prevenire la morte fetale animale. Successivamente chiamata vitamina E (scoperta dopo la vitamina D), è stata oggetto di molti studi in quanto rappresentava un nutriente essenziale nel mantenere fertili i ratti di laboratorio.
Solo nel 1968, dopo la scoperta dei meccanismi d’azione, è risultata essere un composto essenziale per il nostro organismo.
Appartiene al gruppo delle vitamine lipofile, cioè agisce in ambienti ricchi di grassi (o lipidi) come le membrane delle cellule.

vitamina-e

vitamina-e-funzioni

Funzioni

Contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo e svolge un’azione antiossidante e protettiva di membrana contro i radicali liberi. I radicali liberi (o ROS) sono molecole estremamente reattive e distruttive delle cellule. I ROS si generano dal normale metabolismo cellulare, da situazioni infiammatorie, da agenti inquinanti, da farmaci e raggi ultravioletti. In caso di patologie o di malfunzionamento di questo sistema di controllo da parte degli antiossidanti, viene alterato l’equilibrio a vantaggio di una maggiore concentrazione di radicali liberi.
Tale fenomeno prende il nome di stress ossidativo e può manifestarsi in loco, ma può via via coinvolgere i tessuti circostanti. Il tessuto nervoso è uno dei più “appetibile” dai ROS perché presenta un metabolismo più attivo.